Pagine

sabato, dicembre 31, 2005

Auguri

L'Anonimo Olevanese e la sua redazione augurano


a PKSOFT
(nostro webmaster, mecenate e padrone)


e ai LETTORI
(anch'essi nostri padroni)



un FELICE ANNO NUOVO

venerdì, dicembre 30, 2005

Auguri

L'Anonimo Olevanese augura alla redazione e a tutti i lettori
un
FELICE ANNO NUOVO

mercoledì, dicembre 21, 2005

Buon Natale a tutti

L'Anonimo Olevanese augura agli amici di PKSOFT e a tutti i lettori un
BUON NATALE

martedì, dicembre 13, 2005

Notizie dal laboratorio dell'Anonimo Olevanese

Nel laboratorio si sta "costruendo" una nuova pagina che crediamo interesserà molto i nostri lettori ... Proviamo a scrivere una "toponomastica olevanese" che servirà a conoscere meglio Olevano sul Tusciano. A questo lavoro collabora Luca C.

domenica, dicembre 11, 2005

Esperimenti sul sito dell'Anonimo Olevanese

Continuano le novita' e gli esperimenti sul sito dell'Anonimo Olevanese. In primo luogo Luca C., dopo averci deliziato con le sue eccezionali fotografie, ha deciso di prestare la sua opera come redattore tuffandosi nella tradizione olevanese e nella realta' locale... ci ha promesso sorprese. I lettori aspettano con impazienza... intanto rivediamo ancora le sue bellissime foto ...
Per il resto vogliamo precisare che sul laboratorio continueranno gli esperimenti ed i lettori potranno vedere la realizzazione dei lavori a mano a mano che vanno avanti. Poiche' tali lavori, fino a quando non saranno portati nel deposito, saranno soggetti a cambiamenti, modifiche e correzioni, in fondo alla pagina ci sara' la scritta "CONTINUA".
Altra notizia...
il nostro Stefano assume l'incarico di fotografo...

(Ho apportato modifiche trascurabili a questo post, NdE pksoft)

giovedì, novembre 24, 2005

Tgcom - Articolo Tgcom

Gela:
5 anni, ricoverato per fame

Questo articolo mi turba in maniera particolare specie perche' prossimi al Natale (periodo dell'anno piu' dedito all'introspezione ma soprattutto al consumismo piu' sfrenato).
Mille e mille pensieri affiorano alla mia mente in maniera vorticosa, ma voglio evitare di scadere nella retorica. Solo una promessa e un suggerimento: "questo Natale aggiungiamo un amico alla lista dei nostri regali. Pensiamo a chi sta peggio di noi. La fame non ha colore."

Tgcom - Articolo Tgcom

Merda da...110 mila di euro

... cosa dire in proposito?
Meditate gente...meditate.

venerdì, novembre 18, 2005

L'amicizia

Amicizia è non dover mai dire: "...in fondo cosa ti ho chiesto?!?!?!"

giovedì, novembre 03, 2005

Veri e falsi profeti

Nessuno è profeta in Patria
(Gesù Cristo)

venerdì, ottobre 28, 2005

Continuiamo ....

Continuano gli esperimenti sul nostro sito .... il nostro webmaster (padrone del laboratorio) procede alacramente per migliore il servizio che offriamo ai nostri lettori. In ogni modo, dopo le ultime foto del nostro Luca, pubblichiamo ancora qualche pagina su Olevano e dintorni ... trattandosi di "Sapori antichi e nuovi" speriamo di avere fatto cosa gradita soprattutto per i buongustai ... altre sorprese sono in cantiere .....

mercoledì, ottobre 26, 2005

L'umanità

Il mondo è come un contadino ubriaco; non si fa in tempo ad aiutarlo a montare in sella da una parte che subito cade dall'altra.
Martin Lutero (1483-1546), riformatore religioso tedesco.

lunedì, ottobre 24, 2005

Poverta' e umanita'

In attesa di andare a teatro, mia moglie ed io eravamo entrati in chiesa. Dopo qualche minuto, entra una vecchia mendicante, con i suoi stracci ... l'avevamo vista più volte accovacciata davanti ad un portone, silenziosa, con il capo nascosto, quasi avesse vergogna a farsi vedere. Si ferma davanti ad una colonna, appena superata l'acquasantiera, proprio davanti alla cassetta delle offerte.
Decidiamo di andare via ... esco, ma mia moglie si ferma davanti ad un crocifisso davvero molto realistico. Rientro ... la vecchia sta rovistando tra i suoi stracci. Cosa ha intenzione di fare? Prepararsi un improvvisato giaciglio?
- Senti cosa fa quella vecchia! - dico a mia moglie
- Vuol rubare i soldi delle offerte?
- Ascolta meglio!
Si sente nitidamente il suo di una moneta che cade nella cassetta delle offerte, poi un'altra ancora, poi ancora un'altra .... la vecchina continua a rovistare tra i suoi stracci e poi a mettere monetine nella cassetta delle offerte.
Usciamo dalla chiesa .... sono triste
- Che lezione di vita c i ha dato quella poveraccia. Avevo paura di essere infastidita ed invece, a differenza di noi, lei ha fatto l'elemosina a gente che lei riteneva ancora più bisognosa. Te lo aspettavi?
Non ho risposto ... ancora una volta ricordavo le parole di Cecilio Stazio di oltre 2000 anni fa "Sotto un mantello cencioso .........."

domenica, ottobre 02, 2005

Esperimenti

Continuano gli esperimenti nei locali del nuovo "Laboratorio d'opere d'artigianato mentale".

giovedì, settembre 29, 2005

L'ultima fatica di luca

Foto di Olevano sul Tusciano settembre 2005. Queste foto sono pubblicate nella nuova sezione sperimentale "Laboratorio d'opere d'artigianato mentale". Seguiranno notevoli sviluppi!

martedì, settembre 27, 2005

Mia madre docet

... caro signore, i soldi non sono conchiglie................

(aspetto commenti)

martedì, settembre 13, 2005

Paura!

Ormai la gente ha paura. Un altro poveraccio e' morto per difenderela sua proprieta', la sua famiglia, il frutto del proprio lavoro. Ora i telegiornali non parlano di altro ... ma ci rendiamo conto che ormai è uno stillicidio continuo. Hanno rintracciato ed arrestato gli autori del crimine, ma quanti altri criminali continuano a girare imperterriti sul nostro suolo? E chi erano quei criminali? Da dove venivano? Chi li aveva voluti? E dove è avvenuto tale misfatto .... Ormai i criminali agiscono indisturbati e neppure la mafia li riesce a fermare.
Povera Italia ... non meritavi questo ... svegliati

sabato, settembre 10, 2005

Associazione "Borgo medioevale di Valle"

E' con vivo piacere che si e' avuto notizia della costituzione di un'associazione sicuramente tesa alla rinascita della gloriosa borgata di Valle. La redazione dell'Anonimo Olevanese rivolge un vivissimo plauso a chi ha avuto questa brillante (e doverosa) iniziativa. La prima iniziativa si è risolta con un beneaugurante successo che ha superato le più rosee aspettative di inguaribili ottimisti .... Le due serate teatrali organizzate a fine luglio hanno avuto un numero eccezionale di spettatori. Speriamo che questa Associazione possa lavorare con serenità e magari con l'aiuto delle istituzioni.
Ad majora

giovedì, agosto 18, 2005

Ascoltiamo il Papa!

Ancora una volta il Santo Padre Benedetto XVI si fa portavoce dei sentimenti della maggioranza degli italiani: i simboli religiosi (espressione della nostra lunga civiltà e cultura) devono rimanere nei luoghi pubblici a testimoniare che le nostre radici cristiane che nessuno può pensare di tagliare. Ci fa piacere che sua Santità faccia sentire la sua voce perchè sempre di più si dimostra il vero rappresentante del popolo italiano.
Ascoltiamo il Papa e soprattutto lo ascoltino coloro che hanno potere per agire o per fermare!
Lunga vita a Benedetto XVI!

Sulla tolleranza!

Oggi ci si riempie la bocca di belle parole. E' di moda la "tolleranza". Tutti invitano a tollerare, tolleriamo gli immigrati anche se non vengono per lavorare, tolleriamo i nomadi anche se sappiamo che rubano, tolleriamo a destra, tolleriamo a sinistra.
Tollerare, però, significa sopportare e quindi se questa gente è da sopportare implicitamente vuol dire che da fastidio.
Se la gente che arriva nel nostro paese si compoprasse bene, statene certi ... non avrebbe bisogno di essere tollerata!

domenica, agosto 14, 2005

Buon Ferragosto

L'Anonimo Olevanese augura agli amici ed a tutti i lettori un BUON FERRAGOSTO!

A.H.

"infatti il volere di Dio formò gli uomini con una loro propria personalità, carattere e facoltà.Chi rovina la creazione di Dio si pone contro la sua volontà.Per questo ognuno, secondo la sua religione, deve tendere a ostacolare coloro i quali con parole e azioni escono dal limite della loro religione, e cercano di entrare in lotta con l'altro"

martedì, agosto 09, 2005

Il Paese dei balocchi

Siamo il paese dei balocchi!. Si fanno leggi che vietano il commercio abusivo di capi contraffati ... e le vie e le piazze di ogni paese e città sono piene di vu cumprà di ogni razza e colore. Possibile che nessuno se ne accorga o che non si possa impedire tale illegalità? Solo a quella malcapitata turista si è riusciti ad elegare una multa così salata? D'altra parte siamo come Pinocchio arrestato perchè si era fatto derubare!
Siamo o non siamo il Paese dei Balocchi?

lunedì, agosto 01, 2005

Feste, festini, cattivo tempo e parenti a casa.

Abbiamo avuto notizia che ad Olevano sul Tusciano i mesi di luglio e agosto si presentano densi di attività sociali, culturali, gastronomiche e varie. Siamo contenti che gli Olevanesi possano godere di momenti di gioia, ma vorremmo sperare che non si tratta del solito "panem et circenses". Voi che ne dite? Sono finiti i tempi cupi o siamo ancora una volta di fronte ad un tentativo di chiudere ulteriormente gli occhi e tappare le orecchie?

Cosa è successo a Olevano sul Tusciano?

Abbiamo saputo che Olevano sul Tusciano dopo circa trentanni è stato teatro di un fatto di cronaca nera. Purtroppo in questi giorni non abbiamo avuto modo di leggere i giornali e quindi siamo rimasti all'oscuro di tutto. C'è qualcuno dei nostri lettori così gentile da voler ragguagliare noi e gli altri lettori in merito a questo? Ringraziamo in anticipo!

lunedì, luglio 04, 2005

La fame nel mondo

Oggi sui giornali si parla delle azioni che si fanno per eliminare la fame nel mondo. Tante parole ... tante belle parole! I risultati? Davvero si vuole eliminare la fame nel mondo? Dove vanno a finire i soldi che si raccolgono? Come mai paesi poverissimi sono sempre in guerra? Dove prendono i soldi per le armi?
E poi ... con che soldi si pagano tutti questi che girano intorno alla fame nel mondo? Come mai i governanti di paesi poverissimi sono a loro volta ricchissimi?
Per dirla in breve (parodiando il grande Marziale): Chi controlla i controllori?
Purtroppo sono del parere che la povertà, la miseria, la guerra e tutti i mali di questo mondo sono una manna per tanti, come per gli avvoltoi la morte di altrianimali.

venerdì, giugno 24, 2005

Di chi e' la colpa?

Ultimamente stiamo assistendo ad un vero e proprio stillicidio di pessime notizie: stupri, omicidi, suicidi ... i vecchi reati di un tempo e le brutte notizie cui pure eravamo abituati passano quasi in secondo ordine, non fanno, appunto, notizia.
Di chi è la colpa per tutto quello che sta succedendo? Chi sono i veri colpevoli, grazie ai quali sono compiuti stupri, violenze e omicidi? A chi dare la colpa se ragazzini si suicidano di fronte ad un insuccesso scolastico? Perche' il mondo va a rotoli?
Qualcuno di antica esperienza, come Antonio La Ciuccia o qualche nostro padre, sicuramente ci dira' che "munno era e munno e' ", oppure "niente di nuovo sotto il sole" ... qualche altro che i tempi sono cambiati ... perche'? che sta succedendo?

giovedì, giugno 16, 2005

Benvenuto "il pazzo"

Colui che si accosta al tempio delle muse privo di ispirazione, illudendosi che le doti d'artigiano possano bastare, restera' per sempre un improvvisatore, e i suoi versi arroganti verranno oscurati dal canto dei folli.
Platone

venerdì, giugno 10, 2005

Ultime dal Continente Olevanese

L’Anonimo Olevanese procede speditamente nella sua attivita’ per informare i lettori sempre più numerosi del Continente Olevanese. Sull’Acropoli della Grecia Antica è giunto il grande commediografo di ogni tempo, quell’Aristofane, che fa divertire gli spettatori di ogni epoca, accompagnato dal mostruoso Tifone, il gigante capace di spaventare gli dei dell’Olimpo. Nel Castrum di Roma antica si fara’ la conoscenza del poeta Ennio, il padre della letteratura latina e si potrà leggere la pagina 5 dedicata alle cariche romane. Nei Soliloqui, l’Anonimo ricorda un amico della sua giovinezza nella lettera “A Peppino”. In Olevano e dintorni, il viaggiatore arrivera’ fin davanti al Convento e potra’ visitare uno dei siti più gloriosi di Olevano sul Tusciano. In “Ceterum dicitur” si propone la recensione de “Gli indifferenti” di Moravia. Ricordiamo ancora una volta l’ottimo lavoro del nostro fotografo Luca che ci offre le nuove immagini di Olevano sul Tusciano impresse nel mese di gennaio 2005 che si aggiungono a quelle di settembre e ottobre …. e altre sorprese sono in arrivo.

mercoledì, giugno 08, 2005

Pensieri e parole

Notiamo con piacere che molti leggono il nostro blog ed i commentatori sono oltremodo interessati agli argomenti. Spesse volte discutono anche tra loro, come e' giusto che sia, criticano, sono criticati. Una cosa e' bene sapere: su questo sito, dove abbiamo l'onore ed il piacere di scrivere da tanto tempo, non esiste censura. Per questo dobbiamo dire grazie al nostro editore, il nostro mitico PKSOFT che, pur non condividendo a volte le nostre idee, ci consente di esternarle purche' non contrarie alle norme, alle leggi, al senso del pudore e all'etica .... cosa questa non tanto facilmente riscontrabile pur nella nostra democratica Patria.
Detto questo il nostro pensiero va al lettore Antonio La Ciuccia che da qualche tempo ci onora dei suoi commenti. In particolare tutta la redazione dell'Anonimo Olevanese vuole esternargli la propria simpatia e soprattutto ci tiene a fargli sapere che non deve preoccuparsi di eventuali errori (a volte solo di battitura) perche' come ha ricordato il suo sagace nipote spesso ci sono (anche in televisione e sui giornali) gente ignorante che non sa o finge di non sapere di esserlo.
A noi piace più leggere e sentire il suo parere che sicuramente e' frutto di saggezza antica, dovuta all'esperienza di tutta una vita vissuta per il lavoro e la famiglia.
Ci auguriamo di continuare a leggere i suoi commenti (e ci bacchetti pure, se lo puo' permettere).
Lo salutiamo con la più sincera simpatia
L'Anonimo Olevevanese

martedì, giugno 07, 2005

Il Papa ha diritto di consigliare

In questi giorni sentiamo (per televisione) e leggiamo (sui giornali) che il Santo Padre non deve schierarsi nella competizione referendaria attualmente in atto su fecondazione assistita e cose varie.
Ora, a prescindere se condividiamo o meno i suoi pensieri, non capiamo perche' il Santo Padre non debba schierarsi dalla parte che ritiene giusta.
Si schierano i capi partito, i capi popolo, i caporioni, i capi corrente di sette religiose spesso ignoranti e dediti solo ai loro tornaconti personali e non deve schierarsi la guida spirituale riconosciuta ed accettata da oltre un miliardo di persone? Ma stiamo scherzando? Il Santo Padre non solo ha il diritto, ma ritieniamo che abbia il dovere di schierarsi, di consigliare, di guidare il suo popolo.
Noi aspettavamo la sua parola illuminante sull'argommento ... se questa parola ci mancasse noi ci sentiremmo traditi, abbandonati al nostro destino; se questa parola ci fosse soffocata, ci sentiremmo oppressi e saremmo anche pronti ad una nuova crociata perche' questa parola possa essere ancora gridata al mondo.
E' più illuminante, ci chiediamo, la parola di Sua Santita' il papa Benedetto XVI o quella dei tanti politicanti che in questi giorni vanno blaterando in televisione (spesso a sproposito, incuranti del popolo) in televisione? Di questi personaggi che predicano bene e razzolano male? Vogliamo dare più credito a gente notoriamente cialtroni piuttosto che a personalità come il Cardinale Ruini o Sua Santità di cui indegnamente pronunciamo il nome?
Bah!

venerdì, giugno 03, 2005

IL VERNACOLO LENOLESE

A volte il modo migliore per conoscere gli usi di un popolo e il suo modo di vivere la giornata, sta nel poter conoscere il proprio linguaggio dialettale.
In esso si rispecchia il carattere della popolazione, nei loro proverbi e nei loro detti locali si nasconde gran parte della loro storia.
Cercherò, in questa sezione, di pubblicarli, cercando, di volta in volta, di spiegarne il loro significato.
Tutto ciò verrà trascritto nella lingua dialettale Lenolese, con la sua pressoché costante della “U” finale nelle parole, vocale che difficilmente troviamo in altri dialetti dei territori confinanti e che lo rendono unico e folkloristico.
La raccolta sarà suddivisa nelle seguenti categorie per rispettare il contesto a cui si riferiscono:

- Saggezza popolare;
- Il tempo;
- Gli animali;
- La donna,


con l’auspicio di invogliare noi tutti a tramandare alle future generazioni quelle tradizioni e quelle usanze del passato che furono tanto care ai nostri avi.

SAGGEZZA POPOLARE

Chi te lu mele pe le mani e’n se le lecca ntrova ju conf(e)ssore che assolve;
(Chi ha la facoltà di avere a portata di mano qualcosa di importante e non ne approfitta non troverà nessuno che gli darà ragione);

N(e) i alle nozze s(e) ‘n ‘si nviatatu né i a corte s(e) ‘n ‘si citatu.
(Non andare da nessuna parte se non sei invitato, gradito)

IL TEMPO

Alla candelora vernu è fore, ma nu picculu suliceju quaranta jornu de vernareju;
(il Giorno della Candelora, 2 febbraio, l’inverno è quasi finito, ma se quel giorno sarà soleggiato si prevedono quaranta giorni ancora d’inverno).

GLI ANIMALI

E’ beju come ju cule de la vitella;
(per definire persona che si crede bella ma in realtà e l’opposto).

LA DONNA

La prima scopa, la s©onda fa la signora;
(Non è sempre meglio arrivare per prime, inteso anche per chi convola a nuove nozze);
Chi ‘n te faccia ‘n se marita;
(Chiedere e ti sarà dato – lo sapessero le zitelle?).

martedì, maggio 31, 2005

COSTITUZIONE EUROPEA - NO GRAZIE

La Francia vota NO alla costituzione europea. E' un bene? E' un male? Non lo sappiamo e neppure ci interessa; neppure ci colpiscono i toni trionfalistici o quelli disfattisti al limite della crisi isterica delle varie fazioni in lotta. Con o senza questa costituzione, con questa o con un'altra costituzione le cose per noi continueranno uguali, come ieri, come sempre.
A prescindere dalle nostre convinzioni in merito, siamo in ogni modo contenti contenti per il NO dei francesi perchè essi hanno dimostrato che non sempre (anzi quasi mai) ciò che decidono i politici (pur se eletti dal popolo) è quello che il popolo vuole.
Perchè in Italia (il paese dei referendum) non è stato chiamato ail popolo a decidere se vuole questa costituzione europea? Perchè questa costituzione in Italia è stata approvata solo dal Parlamento? Eppure si sta parlando di cose ben più importanti (almeno stando ai toni dei sostenitori del SI alla costituzione)delle tante sciocchezze per le quali siamo stati chiamati alle urne (spesse volte non raggiungendo neppure il famoso quorum).
Chiediamoci ora perchè anche in Olanda ci si avvia verso un NO popolare.
Non ci chiediamo cosa ha spinto i Francesi e cosa spingerà gli Olandesi verso il NO. Noi siamo contenti per loro che possono decidere.
Che dire? Ironia della sorte ... da sudisti siamo difesi dal Nord, da nazionalisti siamo difesi dagli stranieri, da esseri umani siamo difesi dai pastori di anime ...

martedì, maggio 24, 2005

Infermiera muore

La prima notizia che ho letto questa mattina sul primo giornale che mi è capitato (CITY, quotidiano gratuito)è stata "Infermiera muore nel rogo per salvare i suoi anziani".
Che Dio l'accolga in Paradiso ... questo si che è eroismo, altro che tutto ciò che si va cianciando per le vie del mondo, altro che cortei e manifestazioni di piazze. Maurizia Marchesi (questo è il nome dell'eroica infermiera) non ha esitato sa sacrificare la sua giovane vita (aveva solo 32 anni) per gente anziana, per persone che molto spesso sono considerate un peso. Ed invece l'eroica Maurizia oltre a donare ogni giorno parte del suo tempo a chi in passato ha gia dato agli altri, nonostante non fosse "di servizio" è voluta intervenire in difesa dei suoi "vecchietti" non appena ha saputo dell'incendio. Che dire? Sicuramente le daranno una medaglia al valore (se così non fosse ... che dico, così sarà), ma quello che darebbe un senso al suo sacrificio, sarebbe che non uno, ma tanti prendessero il suo posto.
Che dite? Esiste un eroismo più puro di quello della povera Maurizia Marchesi?

lunedì, maggio 23, 2005

Il crollo di un mito?

La prima notizia di giornale che mi è capitata sotto gli occhi è stata: "SINGLE UNA VITA INFELICE". La solita indagine (su un campione di circa 700 persone) ha stabilito che è crollato il mito del vivere da soli. E' così? Un tempo era diverso? Voi che ne dite? Che ne pensano quelli che single non sono? Forse è vero quello che si diceva un tempo del matrimonio: "Esso e' come un castello dove chi è fuori vorrebbe entrarci; chi è dentro vorrebbe uscirne e chi ne uscito vorrebbe rientrarci".

venerdì, maggio 20, 2005

Lenola (LT) - Alla riscoperta delle proprie origini e Tradizioni.



Conservare, far vivere la memoria storica del luogo natio, del suo cammino, delle vicende che attraversa che riguarda non solo il passato, la il presente. Capire da dove veniamo è capire un po’ di più, un po’ meglio noi stessi e il mondo intorno a noi. Quante volte ci capita di domandarci chi siamo?
Così frughiamo nei nostri atti, nei nostri pensieri, nelle nostre passioni. Ma ciascuno di noi non è una meteora. Siamo sì qualcosa d’unico e di singolare ma, siamo anche una relazione, un rapporto con gli altri. E un filo corre tra il suo modo d’essere (sentimenti, lingua, cultura) e il luogo dove è nato alla vita: quei colli, quei cieli, quei sentieri, quei ricordi.
Ogni volta che penso a quei miei concittadini emigrati di lunga data che ritornano al paese e, scendendo dall’auto ed avvicinandosi alla casa natia, avvertono un sussulto, o soltanto il suo clima penso: è la nostalgia di chi torna a casa. Un ritorno alle proprie origini, quelle radici che non si vedono: si sentono, si amano.
Ma riconoscere la propria terra non è solo respirare la propria aria è la storia di quei vicoli, del luogo da dove provengono quelle pietre che e del modo in cui sono disposte, una sull’altra, e di domandarsi il perché sono quelle case sono venute disposte in quel modo.
Ecco allora la voglia di far conoscere, o in alcuni casi far riscoprire il proprio paese a tutti quelli che da anni vivono separati da esso, ripercorrendo un po’ alla volta quali sono le usanze ancora in uso e quelle di cui si sta perdendo la memoria, ricordando, inoltre, filastrocche, canzoni, parole, immagini e proverbi locali, prendendo spunto da quelle raccolte di scritti pubblicati, negli anni passati, da miei concittadini.
Con l’auspicio di fare cosa gradita.

Reati ed accoglienza!

Sul giornale di qualche giorno fa (17 maggio) e' apparsa la notizia che la metà dei reati in Italia e' commessa dagli immigrati. In verita' la stessa notizia compare regolarmente ogni volta che qualcuno fa una statistica in tale campo e di conseguenza ricordo di averla letta anche negli anni passati. Se ne deduce che negli ultimi anni in Italia la meta' dei reati e' commessa dagli immigrati.
Dunque se in Italia siamo 58 milioni di abitanti, vuol dire che i tre milioni di immigrati commettono lo stesso numero di reati degli altri 55 milioni.
Non c'e' bisogno di commentare ... resta l'amarezza per un dato che fra l'altro rimane costante nel tempo.

martedì, maggio 17, 2005

Elogio del pendolare

ossia MOMENTI DI LIBERTA'

Nessuno e' libero! Nessuno è padrone di se stesso e delsuo tempo. In ogni momento della giornata c'e' un padroneo un suo guardiano che ti controllano e ti chiedono ragione del tuo operato: il padrone, il capo, i colleghi, gli ospiti, la moglie, la fidanzata, i figli, i genitori. Non sei mai libero: c'e' sempre qualcuno che ti comanda, non sei mai veramente libero.
Non ricevi e non esegui ordini solo quando dormi ... ma allora non ti rendi conto della tua liberta' e quindi ...
L'unico tempo di quello che Iddio ci ha dato e che ci resta veramente per noi e' il viaggio verso e dal lavoro: quel tempo e solo tuo, in quel lasso di tempo non ti comanda nessuno.
Sali sul treno: inizia la tua liberta'. Sei libero: decidi di leggere un buon libro, vuoi ascoltare la tua musica preferita, fare le parole crociate, giocare a carte, scrivere .... sei libero!
Vuoi sonnecchiare, vuoi sognare ad ogni aperti, vuoi pensare ... sei libero, libero di stare da solo con te stesso e nessuno ti rompe le scatole ...
Un'ora, mezzora, venti minuti ... i tuoi momenti di liberta' , il tempo di liberta' che le Ferrovie ti ha dato.
Il treno sta entrando in stazione ... in orario, in ritardo, in anticipo non importa. La tua libertà sta per finire: i tiranni di sempre sono li ad aspettarti per toglierti la liberta' che potrai riavere solo al prossimo viaggio.

venerdì, maggio 13, 2005

Festa di San Michele

Non volevo suscitare un putiferio, mi sarebbe piaciuto solo che qualcuno mi avesse raccontato come era andata la festa di San Michele. Il commento di ABBRUMA (Fresco contributor di Pksoft) era proprio voluto a sollecitare un dibattito ... e ci è riuscito. Questo mi fa piacere, soprattutto perchè il nostro San Michele è un santo che non si tocca (ed infatti tanti sono scesi in campo).
Resta il fatto che non si è parlato della festa .... io aspetto ancora!
Io ogni caso l'Anonimo Olevanese provvederà in un prossimo futuro a narrare qualche storia e/o leggenda in merito.
Intanto leggetevi iL 1° Libretto del M.A.O. ed il 2° Libretto dove troverete varie leggende su San Michele, su Olevano sul Tusciano e sulla Grotta.
Buona lettura
by Anonimo Olevanese

giovedì, maggio 12, 2005

E' COMINCIATO IL "COUNT DOWN" (-11 giorni)

Fermo davanti all'ascensore vedo arrivare una persona amica: e' Hamlet.
Mi sembra tutto eccitato ed ha le mani piene di buste contenenti "derrate alimentari". Lo aiuto pensando che tra qualche giorno convolera' a nozze ed ha tutte le ragioni per preoccuparsi ed essere pensieroso. Cerco di stemperargli la tensione con delle battutine sul rinfresco che gentilmente ci sta offrendo, e lui, per tutta risposta, mi chiede: "Credi che debba cambiarmi di abito durante il rinfresco?", gli rispondo che per quanto mi riguarda sarebbe lo stesso, ma gli suggerisco di cambiarsi e nel contempo penso:


MA L'ABITO FA ANCORA IL MONACO?

AUGURISSIMI CARO AMICO

PS: Commentate numerosi.
Blogger: User Profile: hamlet2001

Trasite ftiente - ci risiamo

Voglio ricollegarmi a quanto pubblicato qualche giorno fa da un autorevole "contributors" del sito Pksoft, l'Anonimo Olevanese.
Egli faceva delle osservazioni, da me pienamente condivise, in merito a quanto lamentato da quella Signora Polacca che si lamentava del fatto che veniva chiamata Extra comunitaria.
Bene oggi su molti quotidiani si legge dell'invasione sulle coste meridionali italiane di molti cittadini provenienti dai paesi africani.
Ebbene come dovremo chiamare questi poveracci?
Profughi, vacanzieri (non credo), turisti fai da te, pendolari del fine settimana o per far felice quella signora Polacca "Cittadini italiani"?
In tal caso, se questi "cittadini italiani" continuano a sbarcare in Italia, ben presto la Signora Polacca potrà permettersi, con orgoglio e senza offendere nessuno, con l'avallo della Corte Europea di Strasburgo di chiamare noi NATII ITALICI, EXTRA-COMUNITARI.

pksoft :: Anonimo olevanese :: Trasìte fetienti

pksoft :: Festa di San Michele :: Il commento di ABBRUMA

Ritengo che la reprimenda nei confronti di ABBRUMA sia esagerata, l'intenzione di ABBRUMA era solo quella di partecipare - dietro mia istigazione - il suo sguardo distratto al sito e' da imputare alla sua fresca frequentazione del medesimo.
Prossimamente ABBRUMA si riabilitera', partecipandoci un suo blog riguardante Aprilia(LT).
continuo ad istigare

pksoft: Festa di San Michele

lunedì, maggio 09, 2005

Danneggiamento beni culturali: 20 denunce tra Napoli e Salerno :: salernonotizie.it

Ormai in Italia tutto è permesso e questo non è certo la cosa più grave. Il fatto, però, dispiace enormemente perchè danneggiare i beni culturali è come danneggiare la nostra storia, il nostro passato. Solo dio sa quanto bisogno abbiamo di salvaguardare la nostra identità. In ogni modo speriamo che questi avvenimenti servano a portare maggiore attenzione sui beni archeologici.

www.salernonotizie.it

Trasìte fetienti

Qualche giorno fa, su un giornale locale, leggevo la lettera di una immigrata polacca che, pur ammettendo che molto spesso il comportamento dei suoi connazionali (non di tutti, ovviamente) era a dir poco censurabile (ubriachezza molesta e non, bivaccamento notturno e diurno nei giardini pubblici, insudiciamento degli stessi con lattine e bottiglie di birra, utilizzo di tale aree pubbliche a mo' di latrine a cielo aperto, evidentemente sono ritenuti dettagli insignificanti), si lamentava che i polacchi erano definiti extra-comunitari. Badate ... non criticava i suoi connazionali per il loro comportamento, non li invitava a comportarsi da persone civili, non chiedeva scusa a loro nome (e che gliene fregava), ma si lamentava per il comportamento razzista degli italiani (e dei giornali italiani) che li consideravano extra-comunitari.
Ora, premesso che "extra-comunitario" non è una parola offensiva (extra-comunitari sono tutti i cittadini svizzeri, ma anche Bush, che guida la nazione più potente del mondo, e l'imperatore del Giappone, il presidente russo Putin e tutti i cittadini canadesi, australiani ... tutte persone degnissime, in verità) mi sono venute di getto alcune considerazioni/pensieri:
- Chi vuole figli santi se li faccia (attribuito alla mamma di San Pietro);
- Simm tutti purtuàll (siamo tutti arance) esclamazione di un corpo fecale cilindrico che galleggiava in mezzo ad un mucchio di arance cadute in acqua;
- Trasìte fetienti che stàmm scarsi a chiaviche (attribuito ad un maiale);
- L'Italia è fatta, non ci resta che fare gli italiani (Massimo D'Azeglio);
- Tu vuoi fà l'americano, ma si nnàte ..... (celeberrima canzone napoletana).
Che dire? L'europa è fatta (?) ... ma gli Europei?

Festa di San Michele

Ieri Olevano sul Tusciano ha festeggiato il suo Santo Patrono, San Michele Arcangelo. Sicuramente i tanti Olevanesi che non hanno potuto partecipare a questa festa sarebbero felici che qualcuno raccontasse un po' di questa giornata ... ciò li aiuterebbe a sentirsi più ... in patria. Qualcuno vuole parlarci un po' di questa festa?

mercoledì, maggio 04, 2005

Omeonet - Federazione Galattica - "Iniziazione planetaria"

Omeonet - Federazione Galattica - "Iniziazione planetaria"

MI chiedo perche'...

  • ...perche' non riusciamo ad esere meno egocentrici?

  • ...perche' non riusciamo a vederci con la giusta ottica e le giuste proporzioni?

  • ...perche' in ogni epoca le persone sono portate a pensare che entita' superiori guardino - in basso - con indulgenza al genere umano?


A voi porgo tali domande :: Omeonet - Federazione Galattica

lunedì, maggio 02, 2005

Innovazioni e migliorie

Pare, si mormora, si spera,
che gli articoli riguardanti il pianeta pksoft.it giungano tempestivi ai suoi affezionati lettori. Nella speranza di farvi cosa gradita abbiamo incluso nella lista di distribuzione tutti gli indirizzi email in nostro possesso a qualsiasi titolo. Prego coloro i quali non vogliano ricevere comunicazioni in merito di eseguire la procedura di "unsubscrive" (per chiarimenti e domande sono a vostra disposizione).
hum...
...hem
Fatemi sapere!

mercoledì, aprile 27, 2005

Grazie

I nostri lettori, sempre più numerosi, continuano a volerci onorare delle loro visite. Per questo tutta la redazione dell’Anonimo Olevanese si impegna a pubblicare sempre nuove pagine che possano soddisfare che si collega al nostro sito con la speranza di avere le notizie che cerca. In tale ottica possiamo anticipare che a breve ci saranno piacevoli sorprese, soprattutto per quanto riguarda Olevano e dintorni: il nostro Luca ci ha inviato nuove foto (in aggiunta a quelle pubblicate a settembre e a ottobre) e parleremo di altri luoghi in aggiunta a quelli già conosciuti (Giardino del Papa, Grotta di San Michele, Grotta di Nardantuono e altri).
Intanto ringraziamo di cuore gli oltre 400 lettori che ogni giorno e da ogni parte del mondo (abbiamo lettori affezionati anche dall’Australia) visitano il nostro sito.

martedì, aprile 26, 2005

Morto un papa, se ne fa un altro

Neppure un mese è passato dalla morte di Papa Giovanni Paolo II e già sembra che la gente lo stia dimenticando. E’ proprio vero: morto un papa, se ne fa un altro!
Ora si parla tanto del nuovo: Papa Benedetto XVI che già sembra far dimenticare il predecessore … sorridente, aperto ai giovani, conservatore ed allo stesso tempo proiettato nel futuro!
Noi speravamo che fosse eletto Ratzinger e le nostre speranze si sono avverate … ora da Lui molti vogliono continuità molti, invece, rottura con il passato allo stesso tempo. Noi ora più che una speranza abbiamo una certezza: questo sarà un grande papa che non farà rimpiangere il suo predecessore …
La Chiesa non commette errori e, a differenza di tutte le altre istituzioni terrene, si da per guida sempre quello che necessita in quel momento … anche se al mondo può sembrare diversamente.
E papa Benedetto XVI saprà fare quello per cui è stato eletto.

lunedì, aprile 18, 2005

Sono fiorite le viole

Sono fiorite le viole
Il rametto che colsi attraversando Borgo Valle non si seccò ed ora sul mio balcone sono fiorite le viole.
Grazie a quel rametto ho la sensazione di stare ancora a Borgo Valle e mi sento meno solo

lunedì, aprile 11, 2005

Il nuovo papa

Chi sarà il nuovo Papa! E' naturale essere curiosi ... ma, senza voler essere blasfemi, ci chiediamo: "il nuovo Papa sarà nominato dallo Spirito Santo o eletto da interessi che neppure noi sappiamo?"
Papa Giovanni Paolo II è stato un grande papa, forse lo faranno santo (anzi, senza il forse), ma quando fu eletto molti rimasero stupiti!
Sarà anche ora così? Qualcuno ritiene si riuscire ad individuare il volto del nuovo Pontefice? Per chi "facciamo il tifo?". A me piacerebbe il tedesco Ratzinger .. e voi?

Ultime dal Continente Olevanese

ULTIME DAL CONTINENTE OLEVANESE
L’Anonimo Olevanese procede instancabile nel suo lavoro per soddisfare la voglia di sapere dei lettori del Continente Olevanese che è sempre più popolato e visitato.Sull’Acropoli della Grecia Antica è giunto il grande poeta Alcmane, l’iniziatore della poesia lirica corale.Nel Castrum di Roma antica si parla ancora di teatro, precisamente del teatro nazionale ed entra in scena, come richiesto da molti lettori, il grande Catone il Censore, esponente dei Conservatori. Si conoscerà, inoltre. Il poeta Nevio, il vero iniziatore della letteratura latina e si potrà leggere la pagina 4 dedicata alle cariche romane.Nei Soliloqui, l’Anonimo ricorda un vecchio professore nella lettera “Al professor Arcangelo A.”, mentre si parlerà di un problema sempre di moda in “Tassiamo il tassabile”.In Olevano e dintorni, il viaggiatore potrà passeggiare nel Giardino del Papa, dove potrà conoscere altre storie e leggende olevanesi.In “Ceterum dicitur” si propone la recensione di un capolavoro di Stefano Benni “Elianto” e si conoscerà Tommaso Campanella, il frate rivoluzionario, in Ceterum censo. Ricordiamo ancora una volta l’ottimo lavoro del nostro fotografo Luca che nel mese di settembre e ottobre ha girato Olevano sul Tusciano in lungo e largo per offrici le più belle immagini di Olevano …. e altre ce ne ha promesse.

martedì, febbraio 08, 2005

ULTIME DAL CONTINENTE OLEVANESE

L’Anonimo Olevanese puntualmente offre nuove primizie ai suoi appassionati lettori. Il Continente Olevanese. È sempre più densamente popolato e la vita è sempre più varia. Nella Necropoli degli Etruschi, si discute “Sugli Etruschi – Un popolo di guerrieri”, mentre per gli appassionati della civiltà greca, comunichiamo che c’è sull’Acropoli della Grecia Antica si affronta l’annoso problema della questione omerica e si parlerà brevemente della Seconda Sofistica. … intanto fanno la loro comparsa Tantalo, personaggio mitologico, e Sinesio di Cirene, scrittore di una civiltà ormai giunta alla fine.Nel Castrum di Roma antica si parlerà di teatro; in Ceterum dicitur si commenterà “L’isola di Arturo”.Da non perdere, Soliloqui, “De nei interpellatione et de sedizione” sul comportamento di rivoltosi e rivoluzionari e "Quando non ci sarò” che evoca uno scenario apocalittico futuro.In Olevano e dintorni, il viaggiatore stanco si riposerà sulle rive del Tusciano … Ricordiamo ancora una volta l’ottimo lavoro del nostro fotografo Luca che nel mese di settembre e ottobre ha girato Olevano sul Tusciano in lungo e largo per offrici le più belle immagini di Olevano …. e altre ce ne ha promesse.

mercoledì, febbraio 02, 2005

Foto di Olevano sul Tusciano

Forse non tutti hanno visto le bellissime foto su Olevano sul Tusciano e dintorni.
Il nostro fotografo ufficiale, il bravissimo Luca, ha fotografato i luoghi più belli e caratteristici di Olevano. Il suo lavoro è stato davvero encomiabile.
Grazie a lui possiamo vedere immagini inedite di Borgo Valle, del Castello, della Grotta di San Michele, la stele dedicata a Carlo e Giacinto Carucci e tante altre immagini davvero spettacolari.
Gustatevi quindi le foto di Olevano sul Tusciano scattate nei mesi di settembre e di Ottobre 2004